Aquila reale colpita da bracconieri, ora rischia di perdere un occhio

VALPREDINA - Martedì 8 un'aquila reale è stata portata al Cras situato all'interno dell'Oasi del Wwf. Animale malridotto a causa dei bracconieri che l'hanno colpita con una sessantina di pallini, tra testa e resto del corpo. Rischia di perdere un occhio, nei prossimi giorni altri esami diranno se occorre intervenire chirurgicamente.

Vittima dei bracconieri, è arrivata al Cras Wwf di Valpredina per essere soccorsa e curata: si tratta di un'aquila reale, animale elegante e protetto non solo in Italia ma addirittura in Europa.

L'episodio è avvenuto a Vobarno nel bresciano, area che insieme alla bergamasca si contraddistingue per l'elevato numero di bracconieri. E, martedì 8, è stata portata nell'Oasi del Wwf.

Un po' malconcia a dire il vero: perché è stata raggiunta da una scarica di una sessantina di pallini da caccia tra testa e resto del corpo. Affidata alle amorevoli e sapiente cure del pesonale del Cras, in questi giorni sarà sottoposta a esami specifici per capire se sarà necessario intervenire chirurgicamente. Non dovrebbe essere in pericolo di vita, ma rischia di perdere un occhio.

Secondo i veterinari che l'hanno visitata, in base alle ferite riportate è molto probabile che sia stata colpita dai bracconieri non mentre era in volo, bensì quando era a terra, con ogni probabilità intenta a nutrirsi.